Possiedi o gestisci un ristorante? Allora forse potresti aver bisogno di qualche idea per incrementare il numero di ospiti a tavola. Immagino tu abbia già una forte esperienza in materia, ma se sei in cerca di qualche idea nuova per attirare nuovi clienti nel ristorante e far sì che i vecchi tornino, oggi ho qualche consiglio per te.

Parola d’ordine “Sorprendere”!

Un cliente piacevolmente sorpreso da un’idea è una persona ben predisposta verso chi l’ha avuta. Per distinguersi dalla concorrenza che hai in zona dunque, è bene riuscire a farsi notare con qualche idea davvero sorprendente. E proprio di questo ti parlerò adesso,continuando nella lettura di questo articolo.

Strumenti da Utilizzare: i Social Network

Per una rapida diffusione delle tue iniziative, i mezzi più idonei sono senza alcun dubbio i social network, coadiuvati ove necessario, dal sito web.

Mi soffermo un attimo su questo punto prima di proseguire con i suggerimenti. Quando parlo di diffusione delle iniziative attraverso i social network, non intendo dire che devi utilizzarli tutti.

Per prima cosa devi scoprire (se già non lo sai), quali sono i social che frequentano le persone in target con il tuo ristorante.

Normalmente, per la tua categoria di attività, li troverai su Facebook e Instagram. In particolare su Facebook troverai prevalentemente persone dai 35-40 anni in su. Su Instagram un target più giovanile ma attenzione, perché gli over 40 stanno sbarcando anche li.

Se il tuo target di riferimento sono i giovani invece potrai puntare molto sia su Instagram, che sull’emergente TikTok.

Le strategie per sorprendere

Ok, una volta che hai deciso su quale social network puntare per la promozione del tuo ristorante, è arrivato il momento di andare a vedere come fare.  Si tratta di consigli efficaci che già hanno funzionato per centinaia di ristoratori come te.

Alcune di queste strategie sono state utilizzate dal marketing classico e, riproposte in chiave digitale, si sono dimostrate altrettanto vincenti. Altre sono nate proprio nell’era digitale, come il Food Marketing.

Il segreto per farle funzionare a dovere, è l’avere una buona idea, da cui le persone possano trarre un vantaggio reale, in termini economici, esperienziali o di gratificazione.

Ma per fare in modo di trasformare la tua buona idea in un’idea vincente, serve qualcosa in più. Serve fantasia ed organizzazione. Solo così potrai aumentare il numero degli ospiti nel tuo ristorante.

Sei pronto? Partiamo!

Omaggi per i Follower (Giveaway)

Lo scopo per il quale dovresti fare degli omaggi ai tuoi follower è quello di aumentarne il numero e soprattutto il loro coinvolgimento con l’account social del tuo ristorante.

Predisponendo un omaggio (tecnicamente “giveaway“) in cambio di un mi piace su un post, o meglio ancora di iniziare a seguire il tuo account social, le persone saranno più propense ad entrare in contatto con te.

Ma i social non sono solo mettere un “mi piace” o diventare “follower”. Si può dare un omaggio anche semplicemente chiedendo di taggare i 5 amici più stretti nei commenti di un tuo post o di quelli scritti da loro che parlano del tuo ristorante.

Il primo suggerimento dunque è quello di proporre un qualcosa in omaggio al mese e vedrai in poco tempo di quanto aumenteranno i tuoi follower e il loro coinvolgimento. Di riflesso, anche gli ospiti del tuo ristorante.

Caso Studio #GiovedìDiVino

Un certo ristorante, lavora costantemente tutti i fine settimana, dal venerdì alla domenica.  La necessità era dunque quella di riempire il locale negli altri giorni di apertura infrasettimanali.

Così ha lanciato l’hashtag #GiovedìDiVino per pubblicizzare su Facebook un omaggio che avrebbe fatto agli ospiti che si recavano a cena il Giovedì.

Non so se poi l’iniziativa abbia avuto il successo sperato, ma di sicuro l’idea era buona. La mia analisi denota delle criticità tecniche nell’iniziativa, piccoli errori tipici di chi per mestiere non fa digital marketing. Guardando ai dati sul coinvolgimento del post infatti, quegli errori probabilmente non hanno fatto rendere al 100% quella che per me era un’ottima idea.

omaggio ristorante
omaggio ristorante

 

Organizzare un Contest

Un contest è un concorso a premi che si tiene si Social. Da quando fu creato il primo contest, sono state molte le aziende che ne hanno organizzati con lo scopo di farsi pubblicità, creare engagement con le persone ed aumentare la portata comunicativa dei propri account social.

Se ben organizzato, il contest è un mezzo molto potente per ogni strategia di marketing ed è particolarmente adatto per ristoranti, pizzerie e altri tipi di locali appartenenti alla categoria del food and beverage.

Piattaforme come Instagram e Facebook poi, sono l’ideale per organizzare un contest di successo, specialmente a mio giudizio, il primo.

Puoi creare diversi tipi di Contest: fotografici, a quiz, sondaggi e altri.

Ad esempio, se vuoi proporre un contest fotografico (ottimo per promuovere il tuo cibo), potresti chiedere ai tuoi follower di pubblicare una certa foto. Può essere la foto del tuo piatto che gli è piaciuto di più o della loro ultima creazione culinaria fatta in casa (sto rimanendo nell’ambito degli esempi).

In cambio darai la possibilità di vincere qualcosa che per loro rappresenta qualcosa di reale valore (esempio una cena per due).

Per creare engagement durante un contest, dovrai fare in modo che ad ogni post pubblicato, sia utilizzato il tag del contest e che sia taggato il tuo ristorante. Questa è la configurazione minima.

Puoi però ottenere di più facendo taggare anche un amico in maniera tale che anche lui possa partecipare al contest o comunque venire a conoscenza della tua attività, cercando così di dare inizio ad una catena virale.

Caso Studio Valdo #whatsinyourvaldo

Un contest che ha avuto un gran successo negli Stati Uniti (sempre di qualche anno più avanti di noi), è quello dello spumante italiano Valdo.

La cantina Valdo ha messo in palio un viaggio in Italia per il vincitore del contest. Naturalmente non è che voi dobbiate offrire un premio così costoso, ogni azienda si organizza in base alle proprie potenzialità economiche.

Come funzionava il contest della cantina Valdo?

Per prima cosa ha chiesto alle persone di preparare dei cocktail utilizzando anche il prosecco Valdo.

Poi ha chiesto di scattare e pubblicare la foto del cocktail e della loro “ricetta”.

Infine ha fatto in modo che gli utenti votassero il miglior cocktail tra tutti quelli pubblicati.

Chi aveva preparato il cocktail vincitore si portava a casa il viaggio in Italia.

Vedi che fine strategia c’è dietro e quanto lavoro è stato fatto? Tienilo a mente quando organizzerai il tuo primo contest.

partecipante al contest valdo su instagram
partecipante al contest valdo su instagram

 

Pubblica le tue Storie per creare engagement

La gente ama le storie. Non per niente le campagne pubblicitarie basate sullo storytelling hanno sempre avuto una marcia in più rispetto ad altre forme di comunicazione.

In particolare, sui social sono molto indicate le campagne di “visual storytelling“, ovvero basate sulle immagini.

Questa tipologia di approccio ha il pregio di riuscire a creare moltissimo engagement con i fan sui social.

Le pubblicazioni, conducono le persone attraverso una piccola storia, coinvolgendoli a tal punto da renderli ben predisposti all’interazione.

In sostanza si tratta di coinvolgere gli utenti che, una volta entrati nella storia, potranno/dovranno effettuare un’azione che si è predeterminata a monte della strategia (taggare un amico, interagire, fare una domanda, eccetera).

Pubblicare contenuti visuali sotto forma di storia, aiuta sicuramente ad entrare in empatia con le persone, o quanto meno, a lasciargli nella mente un segno di te.  Di solito questa strategia, porta in maniera del tutto naturale, ad aumentare il numero di frequentatori del tuo ristorante.

Inoltre, se si riesce a mettere in campo un piano editoriale vincente, è possibile vedere aumentare il numero dei follower, grazie all’espansione dei tuoi post ad amici, familiari e colleghi del tuo pubblico esistente.

Ricorda: più interagisci con i clienti sui social media, più opportunità avrai opportunità di fidelizzarli.

Caso Studio Estathé #etuconcosalobevi

Alla fine del 2019, la nota bevanda Estathé, iniziò una campagna pubblicitaria sui social basata proprio sul visual storytelling.

Sui suoi account social postava l’immagine del suo prodotto insieme ad un qualcosa da mangiare, utilizzando l’hashtag #etuconcosalobevi.

La campagna ha riportato migliaia di interazioni, grazie ad immagini molto incisive accompagnate da frasi a doppio senso. L’engagement è stato altissimo. Un successo insomma.

visual storytelling estathé su facebook
visual storytelling estathé su facebook

 

Ripubblicare i post dei tuoi clienti

Un’altro metodo per promuovere sui social il tuo ristorante è quello di ripubblicare i post dei tuoi clienti, quelli nei quali fotografano i tuoi piatti appena serviti in tavola e li postano sui loro account.

Questa tecnica è in grado di generare davvero molto engagement perché nella vita online della gente, non c’è niente di più gratificante che vedere apprezzati i loro contenuti sui social.

Ripubblicare i post dei clienti è un ottima maniera per fare promozione gratis, per interagire con i clienti e diffondere il proprio brand sul web.

Ovviamente è una cosa che va fatta in maniera organizzata, altrimenti non sapresti mai quando e dove i tuoi clienti pubblicano qualcosa.

Quindi dovresti mettere un cartello visibile nella sala dove incoraggi la condivisione delle loro foto al ristorante. Potresti farlo anche su ogni pagina del menu per assicurarti che non sfugga a nessuno.

Crea un hashtag affinché tu possa rintracciare le loro pubblicazioni e magari proponi un piccolo omaggio per chi aderisce all’iniziativa (un dolce particolare, un calice di vino o quello che vuoi) così da stimolarne la partecipazione. Se ti fai taggare nel post è ancora più semplice e rapido mettere in pratica la strategia.

Una volta che hai rintracciato i loro post, ripubblicali sul tuo account, taggando l’autore e scrivendo una frase di apprezzamento che può andare dal semplice grazie, fino ad una risposta spiritosa se la foto è accompagnata da un testo divertente.

Ti garantisco che funziona davvero.

L’utilizzo dei contenuti generati dai clienti, aiuta a far percepire l’account del ristorante come qualcosa di “umano” e “autentico“, facendo passare in secondo piano il fatto che in realtà ti stai promuovendo.

Quando dalle persone viene percepita questa autenticità, scatta in loro qualcosa di preziosissimo per te e per qualsiasi altra attività commerciale: la fiducia.

La fiducia è scaturita dal fatto che i tuoi clienti hanno condiviso i tuoi piatti. Ciò vale come una recensione a 5 stelle ed è statisticamente provato che il 92% delle persone si fida di questa forma di raccomandazione.

Perché non approfittarne?

Caso Studio #Ristorante

In questo esempio voglio solo farti capire come funziona la strategia che ho appena descritto.

Su Instagram, l’account habemus_fame, appartenente ad un noto influencer, ha postato la foto di un meraviglioso panino servitogli presso il ristorante Locanda Urbana. Naturalmente ha anche taggato il ristorante. In 20 ore la foto ha raggiunto quasi 1000 like.

Da parte sua, il ristorante ha ricevuto una bella pubblicità ed ha rilanciato il post sul suo account generando altro engagement.

ripubblicare-post-utenti

 

Come puoi verificare a tua volta, guardando l’immagine che segue, il post ha espanso la sua portata perché molti di quelli che lo hanno commentato, lo hanno fatto per taggare i loro amici.

coinvolgimento-post-generato-dagli-utenti

Questa reazione a catena puoi generarla anche tu!

 

Pubblica foto accattivanti del tuo cibo

Se scegli di utilizzare dei social basati sulle immagini, come Instagram o Pinterest dovrai dare il meglio di te nel fotografare i tuoi piatti prima di servirli.

Fortunatamente questi social network,permettono l’utilizzo di filtri che ti aiuteranno a rendere più belle le tue immagini. Ma se parti da una base sfocata, mossa o troppo buia, non potranno aiutarti in nessuna maniera a rendere le tue foto gradevoli ed accattivanti.

Dovrai quindi munirti di uno smartphone che faccia foto di qualità e fare in modo che il tuo “set fotografico” in cucina, sia bene illuminato (da preferire la luce naturale) e scevro da elementi antiestetici o di disturbo. Evita l’utilizzo del flash per quanto possibile.

La cosa migliore è crearsi un angolo apposito da mantenere pulito, rivestito da uno sfondo neutro. All’occorrenza potrai usare alcuni accessori per impreziosire la tua foto  come fiori, forchette, cucchiai di legno, eccetera, ma ricordati sempre che il protagonista della foto è quello che sta dentro il piatto.

L”utilizzo di immagini di qualità aumenta notevolmente il coinvolgimento delle persone perché catturano maggiormente la loro attenzione durante lo scorrimento dei feed sullo smartphone.

Caso Studio #imparadaloro

Quello che ti riporto non è un caso studio vero e proprio ma è l’invito a seguire gli account instagram dei grandi ristoranti italiani, per capire come presentano i loro piatti e come li pubblicizzano (ecco perché ho scelto l’hashtag #imparadaloro).

Il post scelto per rappresentarti la mia idea, è uno tratto dall’account dello chef Carlo Cracco. Come puoi vedere, il protagonista della foto è quello che sta dentro al piatto. Un gioco di colori esalta la bellezza della fotografia che in realtà è molto semplice. Questo post ha generato più di 39000 mi piace.

foto-accattivanti-per-il-ristorante
foto accattivante

 

Pubblica le recensioni dei tuoi clienti

Le recensioni positive, i complimenti e gli apprezzamenti che ricevi dai tuoi clienti non lasciarli li, come lettera morta. Devi sfruttarli a tuo vantaggio.

Figurati che circa il 90% delle persone si fida di ciò che dicono persone a loro estranee su Facebook. E allora mettiamo in evidenza quanto di buono dicono di noi e andiamoci a prendere altri clienti sui social.

Quando ricevi una recensione positiva su Facebook, Google, TripAdvisor, Yelp o altri canali, condividila subito sulle tue pagine social.

Le recensioni fanno aumentare la fiducia nei tuoi confronti e potrebbero portare a far arrivare clienti al tuo ristorante, solo per mangiare un determinato piatto per il quale sei stato lodato su Instagram. Riesci a percepire la portata che può avere una buona recensione?

Fatti Vedere!!!

Un ultimo consiglio per diversificare la tua presenza sui social media, che è più che altro una raccomandazione, è quello di raccontarti attraverso le immagini quotidiane.

Metterci la faccia crea riconoscibilità ed autorevolezza, perché permette di far sapere chi sei, cosa fai e come lo fai. Si chiama “personal branding” ed è un altro ramo del marketing.

Oggi come oggi, “uscire dalla cucina” è il modo migliore per guadagnare visibilità online, farsi riconoscere e apprezzare, per creare un personal brand di successo.

Caso Studio Pizzeria #Sorbillo

Ti faccio un esempio… una buona pizza la mangi in molte pizzerie, ma la migliore di tutti è quella di Sorbillo a Napoli. Ma perché? Siamo sicuri che non esista in Italia qualcuno che la faccia altrettanto buona?

Suppongo che pizzerie al livello di Sorbillo ce ne siano, ma questa ha saputo costruire la sua reputazione uscendo dalla cucina, creando uno storytelling efficace in cui si racconta come testimone della tradizione degli antichi pizzaioli napoletani, utilizzando come armi il legame con il territorio e l’utilizzo delle specialità del territorio stesso.

Come hanno fatto? Mettendoci la faccia.

Sui social network la pagina non si chiama Pizzeria Sorbillo, ma “Gino Sorbillo Artista della Pizza Napoletana“.

Non viene promosso il locale ma la persona, che a sua volta è diventata un brand di successo.

personal branding nel food marketing
personal branding nel food marketing

Forse è tempo che anche tu faccia la stessa cosa.

food marketing riccardo binaco
riccardo binaco food marketing

Riccardo Binaco è formatore e consulente di digital food marketing, oltre a tenere diversi corsi di formazione, aiuta ristoratori e operatori Food and Beverage ad acquisire e fidelizzare clienti. Nel 2007 ha fondato Digital Web Italia (Dweb), agenzia di sviluppo siti web professionali, campagne SEO, Google e Social Ads.

BONUS GRATUITO

Il sito del tuo locale è la tua immagine online. Deve essere sempre accogliente, ordinato e mostrare al meglio la tua attività. Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di scaricare l’ebook gratuito “Ristoranti, il sito web che funziona”. Scaricalo da QUI.

ebook ristoranti web marketing

Write A Comment