Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie! Ciò accade perché la funzionalità o i contenuti contrassegnati come “% SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: click here to open your cookie preferences.

Non è un segreto che le persone utilizzino Internet per scoprire nuovi ristoranti, scrivere recensioni, sfogliare menu ed effettuare prenotazioni. Vista la crescente concorrenza, applicare la strategia giusta di Food marketing per il tuo ristorante è l’unica strada per acquisire e fidelizzare i clienti.

Food Marketing. Analisi, pianificazione e idee

Ma come mettere in piedi una strategia di food marketing efficace? C’è innanzi tutto bisogno di analisi, pianificazione e idee creative.

food marketing come funziona

Analisi preliminari per fare Food Marketing in maniera efficace

Prima di fare qualunque azione di marketing per il tuo ristorante, devi definire chi è il tuo potenziale cliente e qual è il tuo obiettivo. Chi sono le tue buyer personas?

Hai deciso di puntare sui millennial o sulle generazioni più adulte? Il tuo target è la generazione Z oppure le famiglie con i bambini?

E poi… Quanti clienti vorresti acquisire ogni mese? E quali di questi clienti vorresti fidelizzare nel tempo?

Definire il target è il primo passo. Più informazioni riesci ad avere sulla tipologia del tuo cliente ideale e più facile sarà sviluppare la giusta strategia di Food Marketing.

Ovvio che poi le tue azioni, che siano social o di content marketing, dovranno essere pensate per quel target specifico.

Ad esempio se ti interessa attrarre clienti appartenenti alla generazione dei millennial (nati tra la metà degli anni 80 e la metà degli anni 90  – anche se i giornali e la TV spesso li confondono con i nati dopo il 2000 – questi ultimi in realtà identificati come Generazione Z) dovrai produrre contenuti sui misura per loro, utilizzando un tono di voce adeguato e scegliere i canali comunicativi più idonei.

I millennial sono una generazione con un’altissima predisposizione all’utilizzo di canali comunicativi digitali e utilizzano la tecnologia per soddisfare quasi tutte le loro esigenze.

La definizione del target di riferimento è il passaggio fondamentale e potrai trovare una più ampia documentazione scaricando il mio e-book Digital Food Marketing.

Quando si è riusciti a identificare il target idoneo al proprio ristorante e create 3 o 4 buyer personas, allora si potrà iniziare a mettere su carta la strategia di food marketing più adeguata. Ma questo merita un approfondimento a parte.

Nel frattempo è possibile provare subito ad attrarre i clienti nel proprio ristorante con qualche tecnica di food marketing che in generale, vale un po’ per tutti i target.

 

Food Marketing: i miei consigli per attirare più clienti nel tuo ristorante

Vediamo alcuni consigli da applicare subito per attirare nuovi clienti nel tuo ristorante.

 

social media per ristoranti

IDEE DI FOOD MARKETING PER I SOCIAL MEDIA

I Contest

Tutti amano vincere. Tu cosa potresti offrire come vincita ai tuoi clienti? Qualche idea che funziona sempre sono una cena regalo, una bottiglia omaggio, una degustazione e così via.

Un concorso sui social media è una buona strategia di Food Marketing ed è un modo divertente per promuovere il brand del tuo ristorante.

Questo può aiutarti a ottenere più follower, quindi a promuovere il tuo ristorante sui social e farti acquisire più clienti.

Pubblica il miglior piatto del tuo ristorante e chiedi ai tuoi follower di condividerlo, taggando un loro amico che ne va matto. Il post che otterrà più interazioni vincerà il premio messo in palio.

Un’altra idea efficace è mettere a disposizione dei bambini un foglio e dei colori dicendogli di disegnare il piatto che hanno mangiato, fallo fotografare, pubblicare e fai taggare il ristorante. Anche in questo caso il post che riceverà più interazioni vincerà il premio concordato.

Usare gli hashtag nei post del tuo ristorante

Gli hashtag sono un ottimo strumento per ottenere maggiore visibilità nelle ricerche sui social network.

Perché gli hashtag sono importanti per il tuo ristorante?

Possono aiutare a costruire la consapevolezza del brand, aumentare il coinvolgimento e far entrare i clienti alla tua porta. Costruire la Brand Awareness (consapevolezza del marchio) è una delle chiavi del successo. L’obiettivo è restare nella mente dei tuoi clienti e acquisire autorevolezza.

Se usi bene gli hashtag riuscirai a mostrare il brand del ristorante a più persone. Gli hashtag possono descrivere 3 macroaree:

  • concept del tuo ristorante
  • che tipo di cibo servi
  • dove trovarti

Se il tuo ristorante utilizza costantemente un hashtag, incoraggerà anche i tuoi follower a usarlo. Ciò aumenta il coinvolgimento dei clienti e da il via alla costruzione   della tua comunità di clienti.

Una volta che il tuo hashtag avrà guadagnato popolarità, inizierai a far crescere i tuoi follower e aumenterai le probabilità che parte di questi diventino tuoi clienti reali.

Suggerimento : usa hashtag di nicchia combinati con hashtag popolari. Se usi solo hashtag popolari, il tuo post si perderà nel mix. Usa hashtag locali in modo che i tuoi post vengano visualizzati nella tua area geografica. Dopotutto, è più che probabile che i tuoi potenziali clienti siano nelle vicinanze del tuo locale.

Oltre a utilizzare hashtag di nicchia, dovrai monitorare il numero di hashtag che utilizzi. Troppi possono essere fastidiosi e ridurre il coinvolgimento, così come troppo pochi possono essere inefficaci.

Come sfruttare i contenuti generati dagli utenti (i loro post sui social)

 I contenuti generati dagli utenti possono semplificarti la vita e accelerare il processo di diffusione del tuo brand! Utilizzando i contenuti pubblicati dai tuoi follower puoi risparmiare tempo e denaro.

Il 92% delle persone si fida dei consigli di altre persone rispetto ai contenuti scritti da te (brandizzati).  Alla gente non piacciono i contenuti freddi creati al solo scopo di “vendere”.

Gli utenti si fidano molto di più delle altre persone che già hanno vissuto un’esperienza nel tuo ristorante.

Quindi non dimenticarti mai di condividere le recensioni positive, i commenti, le foto scattate dai clienti e i video delle persone, che raccontano la loro esperienza nel tuo ristorante.

Molto probabilmente avrai molti contenuti generati dalle persone che hanno frequentato il tuo locale perché tutti loro amano scattare e pubblicare le foto del cibo e taggare gli amici e i locali in cui mangiano.

Il contenuto generato dagli utenti è in genere un indicatore affidabile del ristorante che ne beneficia. L’utilizzo dei contenuti dei tuoi follower ti aiuta come brand a connetterti con le persone in modo autentico a livello umano.

Nel 2014, Starbucks voleva creare un nuovo design per la sua tazza da caffè in edizione limitata. Ma hanno deciso che invece di sprecare tempo e denaro nella progettazione, si sarebbero rivolti ai loro fedeli consumatori per crearne uno per loro!

Hanno chiesto agli utenti di inviare foto delle loro tazze con l’hashtag #whitecupcontest. Il vincitore avrebbe ricevuto 300 dollari. Starbucks ha combinato con successo un concorso con i contenuti generati dagli utenti e un hashtag.

 

SFRUTTARE GOOGLE (E LA SEO LOCALE) PER IL MARKETING DEL RISTORANTE

local pack seo google

Se hai intenzione di scegliere una sola idea di marketing per il tuo ristorante è fortemente consigliato che sia la SEO locale, sfruttando Google e tutta la sua capacità di penetrazione nei dispositivi dei clienti.

La SEO locale per i ristoranti è fondamentale. È parte importante di ogni buona strategia di Food Marketing.

Se non ti fai trovare quando i tupi potenziali clienti cercano un ristorante nella tua zona, non puoi aspettarti di ottenere grandi risultati.

Per spiegare meglio il concetto, prima di andare avanti con il discorso, chiariamo subito che fare SEO Locale su Google, significa cercare di posizionarsi con il tuo ristorante all’interno del Local Pack.

Forse non ne hai mai sentito parlare ma sicuramente hai già visto e utilizzato questo strumento.

Il Local pack è un elenco di attività che si trovano nella tua zona che appaiono quando cerchi qualcosa su Google. Compare praticamente in cima ai risultati della ricerca di Google, arricchito di foto e mappe. Impossibile non vederlo.

Quando gli utenti digitano ad esempio la chiave Ristorante a Roma su Google, compare il local pack e per ogni attività visualizzata è possibile chiamare, visitare il sito, localizzare il locale sulla mappa e tante altre cose.

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di posizionarti con il tuo ristorante nel pacchetto locale tra i primi 3 risultati.

Questi primi tre ristoranti, statistiche alla mano,  ricevono la maggior parte del traffico semplicemente perché sono i primi risultati che l’utente vede.

Le idee creative per il marketing dei ristoranti potrebbero non essere sufficienti per farti classificare nella SEO locale, perché per farlo occorre fare alcune altre cose. Quindi ecco alcuni suggerimenti!

 Incoraggia e Ottieni Buone Recensioni

Le recensioni creano fiducia nei tuoi potenziali clienti. Incoraggia le persone a recensire la tua attività su Yelp, Google, Facebook o su qualsiasi piattaforma tu preferisca.

Ci saranno inevitabilmente anche recensioni negative, quindi assicurati di monitorare costantemente commenti e recensioni in modo da poter rispondere ai clienti che potrebbero aver avuto una brutta esperienza nel tuo ristorante.

Crea e cura la tua scheda Google My Business

Il tuo Google My Business mostra ai clienti il tuo indirizzo, gli orari di apertura, il tuo indirizzo, le informazioni di contatto e persino foto e recensioni.

Il successo di una scheda Google My Business, che poi è quella che ti permette di comparire nel Local Pack, dipende da vari fattori. A parte le recensioni, come detto prima, è necessario inserire la propria attività anche in directory e siti locali.

Inserisci la tua attività anche in questa tipologia di siti. Suggerisco Bing Maps, Pagine Gialle, Coobiz e altri siti del genere. Inoltre inseriscila anche in siti dove è possibile fare recensioni come Yelp o Foursquare. Ciò aumenterà le tue possibilità di apparire in evidenza nella ricerca locale.

NAP e Coerenza

Proprio come è importante essere coerenti con la tipologia di locale e di cucina, devi essere coerente anche quando pubblichi i dati del tuo sito sui portali sopra menzionati.

Devi tenere a mente l’acronimo NAP (Name, Address, Phone), quindi pubblicare su tutti i siti il nome, il numero di telefono e l’indirizzo del tuo ristorante così come li hai pubblicati su Google My Business. Questo vale anche per ogni piattaforma di social media e qualsiasi altra scheda in cui appare il tuo ristorante. Anche la minima alterazione può confondere i clienti e i motori di ricerca.

Per fare un esempio pratico, se il tuo ristorante è registrato su Google My Business con l’indirizzo Via Giuseppe Verdi, 5, non devi fare l’errore di scrivere altrove Via Verdi 5, o Via G.Verdi, 5. Sono la stessa cosa, lo so, ma il meccanismo che sta alla base della SEO Locale, richiede precisione assoluta.

Vale ovviamente anche per il tuo sito web.

Mantieni aggiornato il sito web del ristorante

sito web ristorante

 

Controlla innanzi tutto che ogni dettaglio presente sul tuo sito sia corretto. Questo impedirà a Google e ai tuoi clienti di essere disorientati da un’eventuale incongruenza nelle informazioni.

Google e gli altri motori di ricerca scansionano spesso ogni sito alla ricerca di informazioni fresche e per tenere aggiornati i propri indici, cancellando i siti e le pagine che non esistono più e inglobando ciò che trova di nuovo.

Il problema è che se trova un sito che per anni non viene aggiornato, i suoi passaggi diventeranno sempre più rari e soprattutto, lo declasserà nel ranking e perderai sempre più posizioni nella classifica di ricerca.

Ma aggiornare il proprio sito serve anche per mantenere vivo l’interesse dei clienti, per fare food marketing e creare materiale utile da utilizzare sui Social e su Google My Business.

L’aggiornamento non deve riguardare solo le pagine impegnandosi nella creazione periodica di nuovi articoli, ma anche per mantenere la coerenza e la veridicità del NAP e degli orari di apertura.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 6 CONSIGLI PER MIGLIORARE IL SITO WEB DEL TUO RISTORANTE

 

MARKETING E WEB DESIGN: L’IMMAGINE CONTA!

Curare il design del sito del ristorante consente di far iniziare al cliente la sua esperienza culinaria, ancor prima di entrare nel locale.

Se hai un sito web (e dovresti avercelo), puoi sfruttarlo per mostrare l’atmosfera del locale, i tuoi menu, le bevande che servi, i tuoi punti forti e tanto altro.

Soprattutto cura in maniera maniacale la versione del sito per gli smartphone. Se qualcuno ha fame, non perde tempo ad aprire il computer portatile, ma cerca il ristorante direttamente facendo una ricerca dal telefonino.

Sembra scontato? Beh ti garantisco che per molti ristoratori non lo è. E se vuoi mettere in piedi una strategia di Food marketing che funzioni per davvero, non dovresti tralasciare nessun aspetto.

 

AUMENTA IL TUO PUBBLICO CON I POST SPONSORIZZATI

social per ristoranti

 

Oltre a pubblicare post sui social media, è una buona pratica creare contenuti  sponsorizzati per aumentare più velocemente la tua audience.

Facebook ad esempio (ma anche Instagram e tutti gli altri Social Network), permette di creare campagne pay per click (ppc) per raggiungere quante più persone possibile. Per poterne approfittare, è necessario di disporre di un piccolo budget da destinare a questa attività, che sarà eroso, man mano che le persone interagiranno con i tuoi post.

La cosa buona dei sistemi ppc, è che puoi scegliere sia la tipologia di persone a cui far vedere i tuoi post che l’area geografica dove mostrarli.

Volendo fare un esempio, immagina di avere un ristorante di sushi a Firenze. Con i post sponsorizzati potresti decidere di raggiungere solo coloro che risiedono nel capoluogo toscano, di età compresa tra i 30 e i 50 anni e che amano mangiare pesce crudo.

Utilizzare i social in questa maniera, può aiutare (e non poco) la tua strategia di food marketing.

A seconda degli obiettivi che ci si prepone, i social ci mettono a disposizione determinate tipologie di campagne ppc.

Puoi scegliere di mettere semplicemente in evidenza un post già presente sulla tua pagina Facebook per ampliare la portata del suo messaggio.

Ma puoi anche sfruttare le campagne ppc sui social per generare lead, visite al sito o conversioni (la conversione è l’azione che vuoi che il cliente faccia quando interagisce con i tuoi contenuti).

Quando paghi per pubblicizzarti sui social network, avrai accesso anche a potenti strumenti di analisi che ti consentiranno di capire meglio il target di persone che interagiscono con essi e info preziose per migliorare le tue campagne, nonché elementi utili a far crescere ulteriormente la tua attività.

A questo punto voglio suggerirti alcune idee per sfruttare i post sponsorizzati sui social media e fare in modo di rimanere impressi nella mente delle persone.

Mostra il menu del ristorante con un annuncio video

I video ti consentono di andare più in profondità rispetto alle foto e possono coinvolgere maggiormente i potenziali clienti, facilitando il processo di trasferimento delle informazioni che vuoi dargli. Magari non leggono un post per intero, più probabilmente il video lo guardano tutto.

Utilizza le nuove tecnologie

Target.com, un sito e-commerce molto seguito negli USA, ha recentemente pubblicato un post sponsorizzato con un’immagine a 360 gradi del proprio negozio. Ciò consente ai loro clienti di interagire con il loro annuncio, aumentando il coinvolgimento e rendendo divertente l’esperienza pubblicitaria!

Hai un’app?

Aumenta la tua base di utenti utilizzando un app mobile. Poi incoraggia gli utenti a scaricare la tua app e a usarla la prossima volta che ordinano.

Suggerimento: la pubblicità sui social media è la forma di pubblicità più economica in circolazione! Se hai mai speso soldi per un cartellone pubblicitario, un giornale o una rivista, il tuo budget pubblicitario sui social media non sarà nulla in confronto a queste forme di pubblicità di vecchia scuola. Se sei preoccupato di quanto dovrebbe ammontare il tuo budget pubblicitario, contattami. Posso aiutarti a decidere un budget adatto alla tua attività.

 

ALTRE TECNICHE DI FOOD MARKETING PER AUMENTARE I CLIENTI DEL TUO RISTORANTE

È possibile senz’altro utilizzare ulteriori tecniche di marketing applicate al food per aumentare i clienti del tuo ristorante. Alcune più semplici che derivano direttamente da metodologie utilizzate con successo nel marketing off line, altre più complesse che richiedono una più attenta pianificazione.

Ne citiamo alcune di seguito

Programmi Fedeltà

Predisporre un programma fedeltà è un ottimo modo per aumentare il numero di coperti prenotati. Per metterlo in pratica occorre innanzi tutto ottenere le email dei clienti.

Puoi ottenerle facilmente tramite il tuo sito web, predisponendo un pop-up o una pagina di destinazione, ma anche attraverso una campagna ppc sui social media.

Ad esempio potresti regalare un dolce gratis ogni 3 cene nel ristorante.

I programmi fedeltà incoraggiano i clienti a continuare a tornare per arrivare ad ottenere quel bonus che gli hai messo a disposizione.

Le email ottenute poi, costituiscono un tesoro di inestimabile valore da utilizzare per future campagne di email marketing tese ad aumentare la frequenza con cui i tuoi clienti varcano la soglia del tuo ristorante, per incentivare a portare un amico, eccetera.

Tutto questo si realizza attraverso un bonus da concedere per ogni azione effettuata.

Ci sono locali che sfruttano regolarmente queste tecniche, inviando email in cui si concedono sconti (es. la prossima volta che vieni, solo per te 10 euro di sconto). Questo modo di fare, coccola il cliente e lo fa sentire parte di un qualcosa di intimo ed esclusivo. E funziona!

Ma ne parleremo meglio nella sezione “Email Marketing per ristoranti”.

Avere un Blog di qualità

“OK Riccardo, non solo devo avere un blog, ma pure di qualità… ma cosa ci scrivo?

In effetti, una delle cose che trovo più difficoltoso far comprendere ai ristoratori è che il blog può essere la chiave di volta per una strategia di content marketing legata al food, di successo.

Lo so, il blog è proprio l’ultima cosa che vorresti fare per il tuo ristorante.

Se ci pensi però, con il blog è possibile condividere in maniera efficace trucchi in cucina, ricette, suggerimenti culinari e tutto ciò che occorre per crearti un pubblico che ti segue e certamente ben predisposto a diventare cliente del tuo ristorante.

Per non parlare del fatto che può aiutarti a farti trovare online perché aiuta la SEO del tuo sito.

Ad esempio, puoi dire alle persone come preparare le tue ricette a casa loro, il che implica che possono cucinare i tuoi stessi piatti nelle loro cucine. Ma per quanto provino, niente e nessuno potrà battere i tuoi chef.

Puoi utilizzare il blog anche per raccontare eventi locali a cui hai partecipato e altre attività svolte per la tua comunità. Questo aspetto è in grado di moltiplicare il numero di persone raggiunte e che, vuoi o non vuoi, cadranno dritti dritti sulle pagine del tuo sito.

E quando le persone che visitano il tuo sito per leggere il tuo blog vi trascorrono del tempo, Google lo recepisce come un segnale di qualità, il che porta il tuo ristorante a posizionarsi più in alto sui risultati di ricerca.

Email Marketing per Ristoranti

email-marketing

L’email marketing è una tattica di marketing essenziale che tutte le aziende, anche i ristoranti, dovrebbero sempre utilizzare!

Per prima cosa è necessario creare una propria lista di indirizzi email. Abbiamo detto prima come fare: attraverso il sito o in combinazione con campagne ppc su Google o sui socia network.

Potresti anche ottenerle direttamente nel tuo ristorante, ma tieni presente che in questo modo dovrai aggiungerli manualmente alla tua rubrica di posta elettronica in un secondo momento.

Una volta creato il tuo elenco, puoi iniziare a creare campagne e-mail automatizzate.

Se stai pensando “Cosa potrei scrivere nelle e-mail?”, Ecco alcune idee creative di marketing per ristoranti che puoi inserire nelle tue campagne e-mail.

  • Invia ai clienti il tuo menu via email
  • Invia Offerte settimanali
  • Racconta gli eventi a cui stai partecipando
  • Condividi una ricetta
  • Organizza una degustazione per i clienti in cui ottengono anche uno sconto
  • Condividi la storia del tuo ristorante
  • Racconta le novità
  • Invia uno sconto esclusivo per la prossima che il cliente viene a trovarti
  • Avvisa dell’organizzazione di contest o di programmi fedeltà
  • Regala una bottiglia a chi porta un nuovo amico
  • eccetera

Ricorda, non tutte le email dovrebbero essere scritte per far prenotare nel tuo ristorante. Non tutte le email devono contenere offerte. Fornisci ai tuoi iscritti contenuti di qualità in modo che continuino ad aprire le tue email e a interagire con te. Anche solo questo basta a fidelizzare i clienti.

Ingaggia degli Influencer

Se hai un discreto budget a disposizione potresti adottare la strategia di ingaggiare un influencer per promuovere il tuo ristorante. Il food marketing prevede anche questo.

Gli influencer sono persone che hanno già un enorme seguito fatto di persone che in genere ascoltano i loro consigli e suggerimenti.

Invita degli influencer a provare il tuo ristorante e chiedi loro di pubblicare foto o pensieri sul tuo cibo affinché i loro follower possano vederli.

Se riesci a ottenere un food influencer nel tuo ristorante, potresti avere l’opportunità di sbaragliare tutta la concorrenza che opera sul tuo territorio.

Immagina solo l’effetto che potrebbe avere, ospitare a pranzo o a cena Benedetta Rossi o Alessandro Borghese, solo per citarne un paio.

benedetta rossi influencer food

Benedetta Rossi pubblica con una media di 6 post al giorno e in 30 giorni crea in media oltre 3 milioni di interazioni sui suoi canali social. Immagina questo pubblico che legge di te!

Se riesci a convincere degli influencer come questi a provare il tuo ristorante, puoi approfittare di questo enorme seguito e, si spera, diventare un ristorante di assoluto successo.

Impiatta per Instagram!

Molte persone, soprattutto i millennial, vanno al ristorante e prima di mangiare fotografano il cibo e poi le condividono.

fodd marketing con instagram

 

Quando impiatti quindi, fai molta attenzione a creare qualcosa di “fotogenico”. A partire dal colore del piatto, per finire alla disposizione del cibo su di esso, tutto deve garantire come risultato una foto d’autore.

Oltre a sfruttare gli scatti dei clienti (se ti fai taggare li vedi tutti), anche tu poi dovresti condividere i tuoi piatti sui canali social dove sei presente.

Ma fai attenzione: quando pubblichi le foto del tuo cibo, devono essere chiare, pulite e nitide.

Una foto di bassa qualità sminuisce il piatto e non attira nessuno. Pensa sempre che una foto di alta qualità farà venire voglia a chi la vede di venire a mangiare nel tuo ristorante.

Pubblica Foto uniche

Non postare lo stesso scatto più e più volte con piatti diversi. Mescolalo con primi piani, inquadrature ampie o foto di qualcuno che mangia. Più diverse sono le tue foto, meglio è in modo da mantenere le persone coinvolte e interessate ai tuoi contenuti.

Assicurati una buona illuminazione

Probabilmente hai finestre nel tuo ristorante che lasciano entrare una luce davvero piacevole durante il giorno. Scopri quali funzionano meglio e scatta foto davanti a loro! Rimarrai stupito da come questa luce naturale può migliorare le foto dei tuoi cibi.

Suggerimento: non condividere solo le foto del tuo cibo, assicurati di mostrare anche l’atmosfera del pranzo! Questo attirerà altri clienti e darà loro un assaggio dell’atmosfera che hai creato nel tuo ristorante.

Concludendo

Il consiglio di Marketing per ristoranti più sensato che posso darti è quello di essere sempre flessibile.

A volte le tattiche che usi potrebbero non funzionare. Non rimanere bloccato su un’idea. Se qualcosa non funziona, cambialo.

Nel Food Marketing ci sono decine e decine di idee creative che possono funzionare. E ricorda sempre. Quello che funziona per un ristorante, può non funzionare per un altro. È un dato di fatto.

Ecco perché è indispensabile partire sempre da un’analisi attenta e puntuale, definire i punti a favore e quelli a sfavore, identificare il target di pubblico giusto, creare le buyer persona e incentrare la propria campagna di food marketing per loro.

food marketing riccardo binaco
riccardo binaco food marketing

Riccardo Binaco è formatore e consulente di digital food marketing, oltre a tenere diversi corsi di formazione, aiuta ristoratori e operatori Food and Beverage ad acquisire e fidelizzare clienti. Nel 2007 ha fondato Digital Web Italia (Dweb), agenzia di sviluppo siti web professionali, campagne SEO, Google e Social Ads.

BONUS GRATUITO

Non perdere questa opportunità! Soprattutto in questo momento particolare è fondamentale capire come cambiare marcia e migliorare la comunicazione online del tuo Ristorante.

Leggendo l’ebook avrai le idee molto più chiare su cosa fare per acquisire e fidelizzare clienti. SCARICA L’EBOOK DIGITAL FOOD MARKETING!

ebook Digital Food Marketing cover

Write A Comment

Questo sito utilizza i  cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento. Per acconsentire clicca sul pulsante “Accetta”. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, vai alla  Cookie policy.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie! Ciò accade perché la funzionalità o i contenuti contrassegnati come “% SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: click here to open your cookie preferences.