Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie! Ciò accade perché la funzionalità o i contenuti contrassegnati come “% SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: click here to open your cookie preferences.

Concept e Idea Differenziante per rilanciare i Ristoranti Italiani

Partiamo da qualche riflessione di base. Domande semplici a cui ti invito a dare una risposta.

  • Quale vuoi che sia la percezione delle persone che vedono il logo o l’insegna del tuo ristorante?
  • Il design interno cosa trasmette ai clienti?
  • Cosa comunica il ristorante e tutto il marketing che gli ruota intorno?
  • Qual è la tua mission?

Tutti i ristoranti e locali Food and Beverage che sono riusciti a raggiungere e mantenere un buon successo hanno una caratteristica comune:

Concept ben definito e un’idea differenziante.

Il Concept del Ristorante

Scegliere un concept su cui puntare significa scegliere un “concetto” di locale, una filosofia, un’idea a cui vuoi ispirarti. Attraverso un insieme di caratteristiche distintive puoi far percepire questa idea al cliente quando entra in contatto con il brand, sia online sia offline.

Possiamo quindi pensare al concept come un’idea che poi viene sviluppata nel concretamente mettendo insieme una serie di aspetti che vanno dal design interno, alla scelta del menù, dal logo del brand alla comunicazione, dall’insegna esterna alla scelta del personale.

Tutto deve essere studiato ed essere coerente con il concept scelto e con la filosofia che promuove.

concept ristoranti italiani

In poche parole prima di aprire un locale dovresti avere le idee chiare su quale sia il concept e la mission che intendi promuovere, poi devi assicurarti che ci sia un potenziale target a cui può piacere la tua idea. Non bisogna fare l’errore di innamorarsi delle proprie idee e portarle avanti senza analizzare bene il mercato di riferimento.

Il concept del ristorante è l’idea originaria da sviluppare nel processo di progettazione del ristorante o riprogettazione in locali già avviati. Avviene attraverso diverse fasi:

  • Studio del mercato e del target a cui rivolgersi;
  • Generazione delle idee (brainstorming);
  • Test di mercato per verificarne l’attrattiva;
  • Selezione delle idee valide ed eliminazione di quelle senza prospettiva;
  • Analisi economica più approfondita;
  • Sviluppo del concept del ristorante e sperimentazione attraverso test;
  • Sviluppo operativo del progetto (nasce il ristorante e l’immagine del brand);
  • Comincia la pianificazione della strategia di Marketing per acquisire e fidelizzare clienti.

Ricorda che:

Nel corso di questo processo, oltre alla fattibilità tecnica del progetto, da buon imprenditore devi valutare il mercato e il target ideale per il concept scelto, verificando l’esistenza di un’effettiva domanda del mercato.

Idea Differenziante per Ristoranti

Concept e idea differenziante viaggiano di pari passo. L’idea differenziante deve essere originale e efficace, anche in questo caso bisogna stare attenti a non scegliere idee strane fine a se
stesse. La semplicità molto spesso è l’arma più efficace.

L’idea differenziante è quella caratteristica, o insieme di caratteristiche, che ti distinguono dalla maggior parte dei tuoi concorrenti e fa si che i clienti (in target) scelgono il tuo ristorante piuttosto che un altro.

idea differenziante ristoranti

Questo perché grazie all’idea differenziante trasmetti al tuo target clienti la sensazione di essere diverso da tutti gli altri e di avere una particolarità, una specializzazione, un qualcosa che fai solo tu o comunque, proponi in modo diverso dalla maggior parte dei competitor.

Devi distinguerti dal resto dei concorrenti e fornire alla clientela una valida ragione per preferirti rispetto agli altri (reason why).

Non si può e non devi piacere a tutti.

I clienti amano sempre di più i locali specializzati, percepiti come autorevoli nel soddisfare le esigenze di una determinata nicchia di clienti.

Devi saper rispondere a queste domande:

  • Perché un cliente dovrebbe venire nel mio locale?
  • Perché dovrebbe preferire il mio locale a quello di un mio competitor?
  • Cosa offro io di “oggettivamente” diverso dagli altri?

Non valgono risposte generiche del tipo: si mangia meglio, si paga meno, il mio locale è più bello.

Qualità, prezzo e cortesia non sono strategie efficaci e idee differenzianti rispetto alla concorrenza per avere più clienti. Inoltre ti sconsiglio di cadere nella guerra dei prezzi, molto spesso è l’ultima strategia prima del fallimento.

Quelle appena elencate sono caratteristiche percepite soggettivamente, in base a umore, contesto e altri aspetti. I clienti queste caratteristiche le danno per assodate. Se poi le riscontrano, è tutto nella norma. Altrimenti restano delusi.

A meno che tu non sia l’unico al mondo a proporre un servizio/prodotto, dovresti pensare e comunicare il concept e l’ idea differenziante del ristorante in modo diverso dai tuoi concorrenti.

Alla base c’è sempre un rapporto tra domanda e offerta.

Ad esempio, potrebbero esserci molte pizzerie in città, ma se da un’attenta analisi di mercato capisci che non è ancora abbastanza per soddisfare la domanda della comunità e soprattutto nessuna di queste soddisfa un’esigenza particolare emersa dalla tua ricerca di mercato, non aver paura di aprire la tua pizzeria, hai ottime possibilità di diventare il primo.

5 esempi di idee differenzianti

Caso Mutti

Mutti è un’azienda che dal 1899 fa solo ed esclusivamente conserve di Pomodoro.

Mutti è molto più piccola dei concorrenti (Unilever, Conserve Italia, Star e così via), ma il fatto che venga percepita come specialista gli permette di avere una grossa fetta del mercato italiano e internazionale. Fai qualche ricerca: ti confermerà come ha acquisito notorietà e quote di mercato Nazionale, ma soprattutto internazionale.

Luogo d’origine

Questa idea differenziante sfrutta il luogo di origine dell’azienda o la sua data di fondazione. Il luogo comune che sfrutta è: Se è stato il primo = Ha più esperienza (nel marketing non esiste la realtà, ma solo punti di vista).

Il luogo d’origine, se coincide con il posizionamento attribuito a quel luogo, può essere una buona idea differenziante. Mi spiego meglio.

Se ad esempio servo bistecche fiorentine in Campania, non è come proporle in un ristorante tipico in toscana, se produco vino in Italia non è come produrlo a Dubai. Se propongo una carbonara in Liguria non è come proporla in un’osteria romana.

La vera qualità del prodotto non ha nulla a che vedere con la qualità percepita dal cliente, che a parità di tutto, attribuirà molto più valore ad una carbonara romana piuttosto che ligure.

Perché?

Perché il contesto influenza molto le percezioni soggettive delle persone e molti ragionano per luoghi comuni e scorciatoie mentali. Il cliente spesso non è razionale, ma emotivo e influenzabile da molti fattori inconsci.

Caso Illy

Illy si è differenziata attraverso la strategia del premium price. L’esatto contrario della guerra dei prezzi al ribasso. Lo ha fatto sfruttando uno dei più basilari principi di persuasione, ossia che le persone associano a un prezzo elevato un prodotto di qualità superiore.

Chi sceglie Illy, vuole impressionare gli ospiti, ecco perché viene venduto in una tin box e non nel sacchetto sotto vuoto come la maggior parte dei concorrenti.

In questo modo il caffè non deve essere riposto a casa in un barattolo anonimo, ma lasciato nella sua confezione affinché gli ospiti sappiano che è Illy. L’azienda ha anche investito molto per allestire e ristrutturare moltissimi bar in stile elegante e di design.

Case study Pizzeria

Nei primi anni 2000, vicino Roma, aprì una pizzeria con circa 200 coperti. Il concept e l’idea differenziante erano tanto semplici, quanto innovativi, soprattutto in quel periodo e in quella zona.

I proprietari decisero di puntare tutto sulla pizza romana alla pala e di proporla con la formula del menù pizza no stop. Per anni si sono focalizzati solo sulla produzione di una pizza croccante, buona e digeribile, offrendola a prezzi popolari. Questo permise a quella che oggi è Rosso Peperoncino di riscuotere un gran successo ed essere, ancora oggi, la pizzeria più famosa della zona, che propone un’ottima pizza no stop.

Case study Ristorante

Un paio di anni fa, in una zona di Roma popolata di ristoranti, un giovane imprenditore, Mauro, decide di aprire un nuovo ristorante. Questo ristorante proponeva una cucina molto particolare diversa dalla maggior parte dei competitor, scegliendo piatti alternativi aveva provato a differenziarsi. Nonostante ciò non riusciva a decollare.

A quel punto ha pensato di associare una seconda idea differenziante.

Quasi tutti i locali della zona chiudevano il lunedì, compreso il suo, Mauro allora decide di cambiare il giorno e chiudere il martedì.

Questa semplice idea gli permise – nel giro di poco tempo – di lavorare molto il lunedì e di far entrare clienti che in altri giorni non sarebbero mai andati da lui. Grazie all’ottimo servizio offerto e alla strategia di digital marketing, Mauro è riuscito pian piano a fidelizzare i clienti, che iniziarono a tornare da lui anche in altri giorni della settimana.

Oggi, a distanza di due anni, Mauro ha il locale più popolato della sua zona.

Se non ti distingui ti estingui!

L’era dei generalisti e di coloro che fanno tutto per tutti si è definitivamente conclusa.

È evidente che non basta aver un bel concept e un’idea che ti differenzi dai competitor per assicurarsi il successo del ristorante, ma sicuramente è il miglior punto di partenza possibile.

Come posso aiutarti?

Se per mancanza di tempo o capacità non puoi riuscire da solo a gestire il marketing e la comunicazione del tuo Ristorante, non preoccuparti. Visita il mio blog, puoi trovare molte risorse utili per ristoratori come te, se invece vuoi accelerare i tempi per capire come acquisire e fidelizzare clienti puoi scaricare l’ebook Digital Food Marketing o richiedere una prima consulenza gratuita

Ora però tocca a te! Se hai 2 minuti scrivimi nei commenti quel’è il concept del tuo ristorante e qual’è la tua idea differenziante. Grazie per il tuo tempo.

Buon Business!

food marketing riccardo binaco
riccardo binaco food marketing

Riccardo Binaco è formatore e consulente di digital food marketing, oltre a tenere diversi corsi di formazione, aiuta ristoratori e operatori Food and Beverage ad acquisire e fidelizzare clienti. Nel 2007 ha fondato Digital Web Italia (Dweb), agenzia di sviluppo siti web professionali, campagne SEO, Google e Social Ads.

BONUS GRATUITO

Non perdere questa opportunità! Soprattutto in questo momento particolare è fondamentale capire come cambiare marcia e migliorare la comunicazione online del tuo Ristorante.

Leggendo l’ebook avrai le idee molto più chiare su cosa fare per acquisire e fidelizzare clienti. SCARICA L’EBOOK DIGITAL FOOD MARKETING!

digital food marketing copia

Write A Comment

Questo sito utilizza i  cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento. Per acconsentire clicca sul pulsante “Accetta”. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, vai alla  Cookie policy.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie! Ciò accade perché la funzionalità o i contenuti contrassegnati come “% SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: click here to open your cookie preferences.